cantante

Laura Scarano, modella per passione con il sogno di diventare una cantante professionista.

Immagine Postato il

Laura Scarano
Laura Scarano

Laura Scarano è una giovane ragazza della provincia di Milano con molte passioni. In assoluto la prima è quella di cantare e nei sogni nel cassetto che vorrebbe realizzare c’è quello di diventare una cantante professionista. Posa, le piace stare davanti alla macchina fotografica. Abbiamo conosciuto Laura durante una delle tante fiere che si svolgono a Bologna. Grazie per averci concesso questa intervista, auguriamo ai lettori di Nonsolomodanews una buona lettura.

Leggi il seguito di questo post »

Nonsolomodanews incontra Elisa Modica, giovane artista, poliedrica ed eclettica, di origini siciliane

Postato il Aggiornato il

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Elisa Modica è una giovane artista di origini siciliane che si è messa in luce partecipando recentemente al programma televisivo su Rai 2, “Mezzogiorno in famiglia”, dove ha cantato un brano di Ornella Vanoni <<Una ragione di più>>. Artista a tutto tondo, poliedrica ed eclettica, Elisa è cantante, showgirl, presentatrice e modella.

Ciao Elisa, grazie per la tua disponibilità a incontrarci, ti vuoi presentare? Mi chiamo Elisa Modica e sono nata 26 anni fa a Castelvetrano (TP) il 19.02.1987. Sono vissuta a Montevago piccolo paese dell’agrigentino, da piccola ero molto timida e insicura tranne su quello che avrei sognato fare da grande, l’artista!”.

Elisa Modica
Elisa Modica

Come sei di carattere? “Sono una tipa molto esigente, specie nel lavoro, testarda e determinata e anche severa con me stessa per raggiungere sempre il meglio, fuori e con gli affetti ritorno alle mie origini di ragazza dolce e semplice , ma guai a farmi arrabbiare o che i miei occhi vedano delle ingiustizie!!!!Nello spettacolo vengo chiamata la “Pantera”il che dice tutto!!!

Quando hai iniziato l’attività artistica? “Ho iniziato l’attività artistica all’età di otto anni debuttando sui palchi delle feste in piazza di paese. Contemporaneamente inizio a studiare danza moderna e hip-hop. Amo la scena e butto nello spettacolo ogni piccola amarezza che la vita mi riserva facendomi diventare giorno dopo giorno, sempre più forte e più ostinata. Dalle mie sofferenze e solitudini inizio a scrivere canzoni. La mancanza dei genitori mi porta a contare molto su me stessa e sulle mie capacità”.

Quando hai debuttato? “Ho debuttato all’età di 15 anni in spettacoli e musical (Metamorfosi della seduzione – Rosse emozioni e bianche trasparenze – Calici di stelle) sia come cantante che come ballerina, poi in seguito sono diventata anche coreografa e istruttrice di danza e fitness”.

Elisa Modica
Elisa Modica

Ci racconti della tua esperienza di cantante? “Affiancata e sostenuta dall’insegnante di danza Simona Falautano (a me molto cara) e da Elio Bonsignore, Elisa, quando mi esibisco, lo faccio sempre con pezzi impegnativi, studio il pezzo fino a farlo tanto mio e da far diventare la mia anima protagonista della canzone”.

Qual è il tuo repertorio musicale? “Il mio repertorio di cover spazia dal R&B, al soul e musica italiana leggera”.

Elisa Modica
Elisa Modica

Dove hai studiato canto? “Ho studiato canto all’atelier della danza di Desenzano del Garda (BS). Mi sono pagata gli studi lavorando già dall’età di 18 anni”.

Come sei arrivata a Desenzato del Garda, considerando che tu sei siciliana? “Ovviamente la Sicilia offre ben poco, soprattutto per chi vuole fare l’ artista, quindi mi armai di bagagli per crescere sia come persona che come artista”.

Tu sei anche modella e fotomodella? “Si, sono diventata anche modella e fotomodella, in modo  particolare per il mio fascino mediterraneo che mi rende esteticamente molto d’impatto.non perche’ io lo volessi, un giorno mi vide cantare ad uno spettacolo un agente di moda e mi convinse che avrei potuto fare anche questo. Faccio parte di diverse agenzie di moda e spettacolo di Milano (4models) e siciliane”.

Della tua esperienza di modella e fotomodella che cosa ci dici? “Sono un ottimo fiore all’occhiello per le agenzie perchè sono completa e riescono ad inserirmi lavorativamente ovunque”.

Elisa Modica
Elisa Modica

Noi ti abbiamo conosciuta per la tua partecipazione a “Mezzogiorno in famiglia” ci vuoi raccontare le tue esperienze che stai vivendo a livello musicale ? “A livello musicale, invece, faccio parte di band e complessi e inizio a farmi conoscere ovunque per la mia voce potente, il mio carisma e la mia bellezza, riscuotendo tanto consenso e tanta stima”.

Nella tua biografia abbiamo letto che tu hai molte partecipazioni a provini per la tua carriera artistica, ci racconti le tue esperienze? “Certo. Ho iniziato ad andare fuori regione per fare provini prima a Roma e poi Milano, viste le poche possibilità che la Sicilia mi offriva dal punto di vista artistico, sentivo la necessità di evadere dalla realtà siciliana e crescere dal punto di vista artistico. Vista la mia ambizione e diversità rispetto ai miei concittadini, io sogno “Roma”, la città dell’arte dove posso esprimere a 360° il mio estro artistico e dove posso respirare un po’ d’aria buona allontanandomi dal provincialismo che mi limitava, perciò parto a fare vari provini. Inizio con <<X Factor>>(2011), superando le prove con successo,<<Amici di Maria de Filippi>> (2012), dove arrivo fino alla fine per l’ammissione (presenta un pezzo di Tina Turner <<the best>>). Esperienze che ricordo con piacere”.

Elisa Modica
Elisa Modica

Poi che cosa avviene? “Mi esibisco in spettacoli in tutta la Sicilia partecipando sia come ospite, facendo parte di giurie per concorsi canori o come presentatrice. Lavoro anche con il comico siciliano Alessandro Gandolfo e inoltre partecipo a molti concorsi di bellezza vincendo anche varie fasce come <<Miss sorriso e Miss Montevago>>, tentando anche il concorso di Miss Italia dove arrivo alle finali regionali”.

Elisa Modica
Elisa Modica

Veniamo allo scorso anno e alla tua partecipazione alla trasmissione di Rai 2 “Mezzogiorno in famiglia”, ce ne vuoi parlare? “Bella esperienza che mi ha dato molto sia in termini di consenso che di soddisfazione. Infatti ad ottobre 2013 mi esibisco in televisione al programma di Rai 2 “Mezzogiorno in famiglia”rappresentando una delle città che ho più a cuore, Sciacca, aggiudicandomi la vittoria con <<Una ragione di più>> (Vanoni) con il 60% del televoto”.

Un’ottima affermazione Elisa, ma qual è il tuo sogno nel cassetto… se ce lo vuoi svelare?Il mio sogno nel cassetto è la discografia con la pubblicazione di un mio album. Io sono eclettica ma in questo momento della mia vita il mio obiettivo era ed è questo, avere l’opportunità di incidere un mio disco e i lavori sono già iniziati dove mi diletterò anche come cantautrice sperando in ottimi risultati !!!”.

In bocca al lupo Elisa.

I credits delle fotografie appartengono ai relativi fotografi. Le fotografie sono state fornite da Elisa Modica – Tutti i diritti riservati – Email: nonsolomodanews@gmail.com

Intervista a Tania Orlandini, fotomodella, ballerina, cantante e impersonatrice di Marilyn Monroe, in uscita con un video tributo a Miley Cyrus

Postato il Aggiornato il

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Nonsolomodanews incontra Tania Orlandini, giovane fotomodella (quando capita, come dice lei), cantante, ballerina e impersonatrice di Marilin Monroe di Reggio Emilia. Conosciuta dal grande pubblico per aver recitato nel film “Diamond – Fotografia di un Amore” del regista Federico Zerbin, Tania è una Ragazza dai mille interessi, dalla fotografia al canto passando per il primo amore, la danza. Tania in questi giorni ha registrato, sempre insieme a Zerbin, un video che uscirà prossimamente e dedicato a Miley Cyrus dal titolo “Wrecking ball”. Ecco a voi, lettori di Nonsolomodanews, l’intervista che Tania ci ha voluto concedere.

Tania Orlandini
Tania Orlandini

Ciao Tania, ti vuoi presentare ai nostri lettori? Ciao, mi chiamo Tania ho 18 anni e vengo da Reggio Emilia! Fin da piccola ho sempre creduto di appartenere al mondo della spettacolo e con l’avanzare degli anni sto realizzando il mio sogno. Ho studiato 3 anni all’artistico, il terzo anno nel settore “Stilista”, dopodiché ho deciso di cambiare indirizzo ed ora sono all’ultimo anno alla scuola di Cure Estetiche (Parrucchiera/Estetista). Questo perchè ho sempre avuto anche la passione per i capelli, le unghie, MakeUp e tutto ciò che riguarda la cura del corpo. Parlando dei miei inizi nel mondo dello spettacolo, ho studiato danza, ho iniziato a praticare canto, ho posato come modella, ho lavorato come “impersonatrice” di Marilyn Monroe, ho partecipato ad un film ed ora giro video musicali. Qualcos’altro? (sorride)! Vivo per tutto questo e spero di continuare a realizzare i miei sogni, puntando sempre più in alto”. 

Come sei di carattere? “Sono per natura una ragazza molto solare, simpatica, determinata e che odia litigare! Nutro un odio profondo verso le persone superficiali e piene di pregiudizi. Un lato difficile del mio carattere è la perseveranza: sono molto testarda e ribadisco fino alla fine il mio punto di vista! Alle volte può essere frustrante, ma mi ha sempre dato onore e mi ha aiutato a non farmi influenzare. La parte del mio carattere che amo di più è il fatto di indossare sempre il sorriso, qualunque sia il mio umore!”. 

Qual è il tuo colore preferito? “Ho due colori preferiti: il fucsia ed il verde Tiffany”.

Tania Orlandini
Tania Orlandini

Tu saltuariamente posi, cosa cercano i fotografi da te? “Le volte che mi è capitato di posare ho sempre recitato un personaggio. Non necessariamente una persona famosa, ma ho sempre indossato abiti di scena! Per me un servizio fotografico è come un opera: se dovessi fare foto normali con addosso dei miei vestiti o vestita semplice, per me non ne varrebbe la pena.. Foto del genere posso scattarmele anche da sola, no?”.

In passato hai posato come Marilyn Monroe, cosa ti ricordi di quelle esperienze? “Inizialmente ci ho dovuto prendere la mano, ma poi con l’aiuto anche delle persone che in giro mi riconoscevano come lei, sono entrata sempre più nel personaggio. Ho studiato per vari mesi la sua storia, fino a farla mia.

Tania Orlandini
Tania Orlandini

Tu mi hai detto che hai il ballo nel sangue, quando hai iniziato a ballare? “Fin da piccola ho nutrito la passione per il ballo, tutti mi hanno sempre detto che ho iniziato prima a ballare che a camminare! La danza è sempre stata al primo posto nella mia vita, ce l’ho nel sangue, tanto che mia mamma era una ballerina”.

Tua mamma era una ballerina professionista? Si, mia mamma era una ballerina professionista di balli da sala. Mio nonno era padrone di una sala da ballo, e mia mamma è diventata ballerina all’età di soli quattro anni! Ha partecipato a varie gare nazionali ed anche ai Campionati di ballo, vincendo vari premi”.

Tania Orlandini
Tania Orlandini

Come hai cercato di sviluppare queste tue doti, sei andata a scuola di ballo? “Si, sono andata anche a scuola di ballo per qualche anno, ma mi resi conto che non avevo bisogno di imparare coreografie o di imparare determinate tipologie di danza, perchè tutto ciò di cui avevo bisogno ce l’avevo già, mi usciva naturale.”.

Che cosa ti ricordi di quando eri piccola e in modo particolare del ballo? “Ricordo che le mie insegnanti si stupivano nel vedermi ballare, era impossibile per una bambina saper già ballare in quel modo senza aver mai studiato danza prima d’ora! Purtroppo però, causa la mia timidezza a quei tempi, decisi di abbandonare la scuola di danza perchè non volevo partecipare ai saggi”

Come hai fatto per mantenere queste capacità? “Ho passato la mia infanzia ad allenarmi giorno dopo giorno nella mia stanza e lo continuo a fare tutt’ora.. senza non potrei vivere”.

Tania Orlandini
Tania Orlandini

Poi cosa è successo? “Con l’andare avanti negli anni, scoprì un’altra mia passione: il canto. Anche qui, ciò che so fare oggi, non l’ho imparato in nessuna scuola, ma solo grazie alla mia costanza ed al continuo esercizio”.

Ci racconti come hai scoperto quest’altro talento? “Qualche anno fa, iniziai con il fare delle cover sul mio canale Youtube. Ebbero un discreto successo, ma ovviamente, modestia a parte, ora so fare di meglio per fortuna (sorride)!”.

Tania Orlandini
Tania Orlandini

Tutto qui? “No, visto che a me piace cambiare, nella mia vita ho cambiato il colore dei miei capelli svariate volte, fin dall’età di 11 anni. Il mio sogno era arrivare al biondo platino. Così, dopo mille colori, tonalità e tagli diversi, arrivai a raggiungere il mio scopo! Casualmente mi tagliai i capelli corti, e con quel colore e quel taglio molta gente iniziò a paragonarmi a Marilyn Monroe”.

E cosa hai fatto per poter entrare meglio nel personaggio? “Conoscevo già Marilyn, icona dello star system americano, ma volli saperne di più. Studiai la sua storia per mesi, fino ad impararla a memoria! Feci pure dei progetti per la scuola su di lei ottenendo anche grandi risultati! Più la conoscevo, più iniziavo a capire quanto ci assomigliassimo. E non parlo dell’aspetto esteriore, ma proprio nella vita di tutti i giorni, nel modo di pensare, nel comportamento”.

E la svolta?Un giorno un fotografo di Bologna mi chiede di fare un book fotografico su Marilyn, che intitolammo appunto “Tania – Marilyn 2013”. Le foto vennero pubblicate su internet, in rete c’è anche un video del “backstage” fatto da me sul mio canale, così da quel giorno le persone che mi incontravano in giro o nei locali mi riconoscevano come “Marilyn”! Divenne come un mio alter-ego che sentivo più vicino di quanto sembrasse”.

Tania Orlandini
Tania Orlandini

Pensi che grazie al fotografo e al vostro progetto la tua vita abbia preso una piega differente rispetto a quella che sarebbe stata senza questo “book”? “Si certo. Grazie alla fama raggiunta e al passaparola della gente, venni chiamata in una radio locale, ed in seguito fui presa come impersonatrice di Marilyn Monroe.”Andavo ad eventi, locali, la gente voleva scattarsi foto con me, fare due chiacchiere, chiedermi come mi facessi i capelli e dove trovavo gli abiti, parlare del più e del meno insomma”.

E a livello cinematografico quale sono state le tappe di avvicinamento a questo mezzo mediatico? “Ad Ottobre 2012, fui contattata da un regista in erba che mi chiedeva di apparire come comparsa nel suo film “Diamond – Fotografia di un Amore”. Inizialmente dovevo appare in una piccola scena dove interpretavo appunto Marilyn in un ballo Burlesque. Dopo qualche mese, una delle quattro protagoniste si ritirò e chiesero a me di prendere il suo posto”.

Accettasti subito, no? “No, io non me la sentivo e rifiutai per vari giorni… finché mi convinsero e decisi di provare. Questa fu una delle scelte più azzeccate e che non dimenticherò mai per tutta la mia vita”.

Tania Orlandini
Tania Orlandini

Dicci le tue sensazioni. “Le riprese durarono fino a Giugno 2013, dove finito il lavoro, il regista del film dal titolo “Diamond – Fotografia di un Amore” Federico Zerbin, si congratulò per il risultato ottenuto. La notizia dell’uscita del film fece un enorme scalpore ovunque, fino al punto che alla sera della prima al cinema Boiardo di Scandiano (RE) fecero SOLD OUT entrambe le visioni”.

Voi eravate presenti alle proiezioni? “Eravamo presenti anche noi ovviamente, ed i momenti di commozione non sono per niente mancati. Finimmo su vari giornali come “Il Resto del Carlino” ed altri sia durante le riprese e sia dopo la serata della prima. Fummo tutti pienamente FIERI di questo grande lavoro e del successo che aveva riscosso! Ora, insieme al regista Federico Zerbin, giro video musicali, un’altro mio sogno nel cassetto che si sta realizzando”.

Mi hai detto che hai qualcosa in comune con Miley Cyrus. Ci vuoi raccontare che cosa sta per succedere e che programmi hai in futuro? “Tra poco uscirà il video “Wrecking Ball”, omaggio all’artista del 2013 Miley Cyrus (della quale io sono una grande fan da 8 anni) ed al suo video, il più visto dell’anno. Non nascondo che ci sono altri lavori in programma, ma per ora non posso ancora dire niente.

Grazie Tania e auguri.

I credits delle fotografie appartengono ai relativi fotografi. Le fotografie sono state fornite da Tania Orlandini – Tutti i diritti riservati – Email: nonsolomodanews@gmail.com

Intervista con la cantante bolognese Cristina Cremonini, impegnata nella campagna contro la violenza sulle donne.

Postato il

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Nonsolomodanews incontra una giovane ma già affermata cantante, cantautrice e presentatrice bolognese, Cristina Cremonini (conosciuta anche come Live Music). Laureata in scienze della Comunicazione, la dottoressa Cristina si definisce “Ambiziosa, Appagante, Creativa,  Emozionante,  Gratificante,  Passionale” Ha la passione per la lettura e lo sport. Pratica il fitness.  In questo periodo sta seguendo un progetto che le sta particolarmente a cuore ovvero una campagna contro la violenza sulle donne. Ha pubblicato il brano Stalking dedicato alla campagna contro la violenza che subiscono le donne.

Cristina Cremonini
Cristina Cremonini

Ciao Cristina, grazie per la tua disponibile e cortesia ad incontrarci ci vuoi dire chi è Cristina Cremonini? “Cristina è una cantante e presentatrice bolognese”.

Quando hai capito che fare la cantante professionista era la tua “strada”? “Inizialmente seguendo la pura e semplice passione governata dalle emozioni che la musica mi trasmetteva. Con il tempo la voglia di perfezionarsi e migliorarsi scaturiva prepotentemente in me. Così giorno dopo giorno, anno dopo anno, il canto è diventato parte integrante della mia vita e della mia professione”.

Che generi di studi hai fatto per diventare cantante? Sarebbe meglio rivolgermi la domanda al presente: ho seguito lezioni di perfezionamento e tecnica vocale che tutt’ora frequento da una bravissima cantante melodica. La capacità di un cantante oltre il buon utilizzo della tecnica vocale e quella di suscitare emozioni durante l’esecuzione di un brano fondendosi con la melodia, interpretando il testo della canzone, ogni singola parola, pausa, respiro. . . Ecco perché trovo sia importante un minimo di competenza attoriale. La tecnica senza cuore ed interpretazione risultano una fredda perfezione. Meglio, a mio avviso, un esecuzione “sporca” e sentita”. “

Tu oltre ad essere cantante sei anche una presentatrice. Che cosa le unisce? “Le caratteriste che ho elencato poc’anzi. Tecnica vocale, una piacevole e corretta dialettica e TANTA passione”.

Cristina Cremonini a Veline 2012
Cristina Cremonini a Veline 2012

Ci vuoi raccontare la tua esperienza a Veline come è nata? “Da un semplice provino. Inizialmente online. La redazione mi ha ricontattata dopo la prima selezione e ho pensato fosse utile per la mia professione proseguire le selezioni, presentandomi in qualità di cantante. La visibilità è stata altissima. Il caso vuole (purtroppo) che nello stesso periodo venne a mancare un amatissimo e famosissimo artista bolognese. Da li nasce l’idea di interpretare il brano Caruso in memoria di Lucio Dalla e per la sua amata Bologna (città in cui vivo)”.

Cristina Cremonini
Cristina Cremonini

Ritornando al canto, tu sei solo cantante o sei anche autrice dei tuoi testi? “Sono cantante per la maggior parte dei miei inediti. Attualmente sto collaborando alla composizione dei testi con mio padre (musicista e autore)”..

Hai qualche cantante donna alla quale ti ispiri nelle tue interpretazioni canore? Amo particolarmente Barbra Streisand e generalmente tutte le cantanti che uniscono musica e recitazione. Alcuni suoi brani sembrano addirittura “parlati”

Prossimi impegni professionali? “Sto lavorando al videoclip del mio nuovo inedito Stalking contro la violenza sulle donne e il femminicidio. Progetto particolarmente delicato ma fortemente sentito. Inoltre a breve uscirà in diretta televisiva in onda sul canale 210 il nuovo programma da me condotto “Tendenze”. Trasmissione giovane che vede protagonista la moda e i trend del momento. L’unione di attualità e notizia in chiave dinamica e altamente moderna”.

Cristina Cremonini
Cristina Cremonini

Maggiori eventi dell’ultimo anno ai quali ha partecipato Cristina Cremonini

Dicembre 2012: intrattenimento cena aziendale giocatori Spal calcio Ferrara presso Kleb

24 Agosto 2012 partecipazione al programma Veline dove ho interpretato il brano Caruso

Settembre 2012 presentatrice del Concorso Bella d’ Italia a Bologna (di cui la sigla di mia composizione).

Ottobre presentatrice e cantante per l’evento Miss Provincia e Miss Carlino presso il Top Park Hotel, Bologna.

Ottobre 2012 alle ore 1430 in onda il video del mio brano inedito Bella d’ Italia sul Canale 170 Sky.

1306673119Novembre 2011 Intrattenimento musicale e canoro presso il Grand Hotel Baglioni durante l’evento Ciocco Show Bologna

Giugno 2012 Intrattenimento canoro e presentatrice durante il WDW motoraduno mondiale Ducati a Misano Adriatico

Agosto 2012: Presenza canora durante l’evento nazionale Miss Grand Prix.

Dicembre 2012: Evento Canoro Natalizio in occasione dell’evento BMW Bologna presso l’Hotel Savoia.

Dicembre 2012:Cantante presso Teatro delle Celebrazioni Bologna in occasione del Costipanzo Show, spettacolo comico   di cui i maggiori esponenti Giuseppe Giacobazzi (Zelig) e Duillio Pizzocchi.

Anno 2013:  Esibizioni canore al Costipanzo Teatro Tivoli Via Massarenti, Bologna

25-30 Luglio 2013:  Cantante Ufficiale della Manifestazione Mondiale di ciclismo  6 Giorni delle Rose con la partecipazione di Annalisa Minetti

Settembre 2013: ospite a Radio Italia Anni 60 in compagnia di Duilio Pizzocchi e Paolo Cevoli (Zelig)

5 Ottobre 2013: cantante ufficiale per la serata di Gala della Comunità Europea presso il Green Park Hotel, Bo

Impegni in corso e futuri

Attualmente conduttrice del programma televisivo Tendenze (creatrice e cantante della sigla televisiva) in onda su D.TV canale 210.

Impegnata alla realizzazione del videoclip del nuovo inedito Stalking contro la violenza sulle donne e il femminicidio.

27 Novembre 2013: cantante in occasione dello spettacolo teatrale IMU italiani mazzette e uomorismo regia Pardo Mariani  Teatro Alemanni Bologna

Musica: il cantante Edoardo Porcellana in arte “Edo Pop” si presenta ai lettori di Nonsolomodanews.

Postato il Aggiornato il

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Edoardo Porcellana è un ragazzo di 23 anni con la passione per la musica. Parente del famoso Jazzista Gianni Basso (fratello della nonna di Edo) la musica ha sempre fatto parte della sua vita anche se professionalmente svolge l’attività per cui ha studiato. Grande tifoso milanista, abbiamo chiedo ad Edo Pop (il suo nome d’arte) di presentarsi ai lettori di Nonsolomodanews e darci alcune anticipazioni della grande manifestazione musicale che si terrà ai primi di ottobre a Milano in onore di Alessandro Bono. Ecco il suo intervento.

Edo Pop
Edo Pop

“Nasco ad Asti il 10/04/1991. Fin da piccolo amo la musica! Ricordo che ascoltavo le cassete in macchina e quando tornavo a casa mi nascondevo e cantavo… All’insaputa di tutti… Poi alcuni karoke nei bar astigiani interpretando brani di Lucio Battisti, Rino Gaetano, Cesare Cremonini. La svolta avviene nella mia scuola (Istituto di Agraria Penna di Asti ndr), quando frequentavo la seconda superiore. Mi fecero cantare durante la festa a “furor di popolo” e da quel momento la musica diventa una ragione di vita!
Sempre lo stesso anno prendo lezioni di chitarra, nella scuola astigiana “school of rock” (dove ancora oggi faccio parte della scuola, diventando uno dei cantanti nelle varie manifestazioni della scuola). Nel 2007 scopro in maniera più approfondito il cantautore Alessandro Bono (scomparso nel 1994). Da quel momento la svolta: presento alcune canzoni,arrangio e porto con me la sua musica e finalmente mi chiamano da Milano per una serata tributo il 27 gennaio 2012 al Legend di Milano. Quella sera ho cantato con i brividi, insieme a Mario Lavezzi, Andrea Mingardi ed alcuni ragazzi emergenti come me.

Edo Pop
Edo Pop

Il giorno dopo firmo il contratto con l’etichetta RDROCK di Milano.
Nel Febbraio 2013 escono 2 inediti di Bono incisi da.me e sono “Bambina e “Baby” scaricabili da itunes  Il 5 ottobre prossimo faremo un altra serata per Alessandro (Bono) con artisti del calibro come Lavezzi, Mingardi, Riky Gianco, Grazia di Michele, Fabrizio Moro e…. Molti altri!  p.s  Vi aspetto!”.

Grazie Edo Pop.

Edo Pop
Edo Pop

Invitiamo i nostri lettori visitare la pagina di Rdrock per sentire la musica di Edo Pop.

Biografia di Edo Pop
Edoardo Porcellana, in arte Edo Pop, nasce ad Asti il 10 aprile 1991. Fin da piccolo si appassiona alla musica ed inizia a suonare la tastiera. Partecipa a diversi concorsi canori nell’astigiano ottenendo buoni risultati. Frequenta la “School of rock” di Asti diventando uno dei cantanti della scuola. Partecipa a diversi seminari di canto ed inizia a comporre brani, influenzato da cantautori italiani come Tenco, Cremonini, Gaetano, Dalla e Alessandro Bono.  Nel gennaio 2012 partecipa alla serata tributo organizzata in ricordo di Alessandro Bono, e da quell’evento comincia la collaborazione con Rdrock, che lo porterà ad incidere due brani inediti di Alessandro: Bambina e Baby, arrangiati da Ivano Conti presso Tappeti Sonori.

Intervista con Elena Petroliti. Una fotomodella alla quale piace ballare, cantare e recitare. La potete ammirare nell’ultimo film di Massimo Ghini – “Niente può fermarci”.

Postato il Aggiornato il

Elena Petroliti
Elena Petroliti

Questo slideshow richiede JavaScript.

Elena Petroliti è una giovane fotomodella di origine siciliana che vive da anni nelle Marche. Di recente ha avuto la fortuna di avere una piccola parte nel film “Niente può fermarci” con attori importanti tra cui Gerard Depardieu, Serena Autieri, Massimo Ghini e molti altri. Di questa esperienza e delle altre attività di modella e fotomodella, nonché ballerina e cantante, ne abbiamo parlato con la diretta interessata.

Ciao Elena, ti vuoi presentare ai nostri lettori? “Mi chiamo Elena e sono nata in Sicilia (in provincia di Catania) ma vivo nelle Marche da quando ho 3 anni. Visto che faccio molte cose, ma tra queste quella di posare, le mie misure sono 85-65-89. Sono alta 168 cm, ho i capelli color castani e gli occhi nocciola. Calzo una 36 37”.

Visto e considerato che sei una ragazza tutta di un pezzo, come sei di carattere?Ho un carattere “buono” ma come tutte le donne un po’ lunatica. Per chi si comporta bene con me ci sono sempre ma avendo un carattere particolare e sensibile, a volte mi basta poco per mandare all’aria tutto e tutti”.

Un peperino si direbbe…? “Sono molto diretta e il mio viso, a volte, esprime tutto… Non mi piacciono le bugie… preferisco una verità che faccia male piuttosto che la bugia. Odio le ipocrisie. Con chi mi ama so essere veramente dolce”.

Elena Petroliti
Elena Petroliti

Elena, l’inizio della tua intervista è scoppiettante… qual è il tuo colore preferito? Il mio colore preferito cambia in base ai giorni e allo stato d animo; mi piacciono in generale tutti ma tra i miei preferiti ora c’è il rosa o il fucsia”.

Quale genere di musica ti piace? “Adoro la musica in generale mi piace sia la musica italiana che quella straniera”.

Sappiamo che ti piace ballare ma qualcuno ci ha detto che canti anche. Cosa ci dici? “Mi piace ballare i latinoamericano ed effettivamente adoro cantare e ultimamente ho avuto la possibilità cantando in un gruppo”.

Chi sono le tue cantanti preferite? “Tra le straniere Whitney Houston e Beyonce. Di italiane Mina su di tutte. Sono veramente formidabili e hanno una voce da paura” Chi lo sa cosa un giorno il futuro mi prospetterà”.

Elena Petroliti - Ph. Donato Melfi
Elena Petroliti – Ph. Donato Melfi

Romantica sognatrice? “Si abbastanza. Mi piace sognare ad occhi aperti. Chi getta discredito è solo perché vorrebbero vedere loro al posto tuo.. infatti, prima ti criticano poi ti imitano..a volte essere sincere, volere le cose giuste ha lo svantaggio di farsi dei nemici”.

Come è iniziata la tua vita da modella e fotomodella? La mia vita di fotomodella è iniziata cosi per gioco. Ho postato qualche foto su face book con le amiche o che mi facevano le amiche e da li dei fotografi mi hanno iniziato a contattare per fare delle foto. Così dalle foto sono passata ai concorsi di bellezza ottenendo un po’  di visibilità e quindi entrando nel giro. Poi  ho iniziato a fare qualche sfilata nelle mie zone e qualche catalogo regionale sia cartecei che on line…”.

Tante cose in poco tempo, vero e nel cinema come ci sei capitata? “Beh, effettivamente molte cose in pochissimo tempo. Per un film girato nelle Marche cercavano una ballerina. Mi sono presentata, ho fatto il casting e sono stata presa per un particina nel film uscito al cinema dal titolo “Niente può fermarci” con attori importanti tra cui Gerard Depardieu, Serena Autieri, Massimo Ghini e molti altri. “

Elena Petroliti - Ph. Fusco
Elena Petroliti – Ph. Fusco

Che parte interpreti nel film? “Nel film interpreto la parte della ballerina in disco… cubista e avendo un po’ di esperienza nel ballare non è stata una cosa cosi difficile interpretare quel ruolo. Sono stati due giorni di riprese. La fortuna ha voluto che gli attori girassero nelle Marche e nel paese proprio dove abito… quindi, a volte, essere al posto giusto nel momento giusto e con le persone giuste non è importante…, importantissimo”.

Come ricordi l’esperienza cinematografica? “Bhè, una  fantastica esperienza vicino a tutti quei attori di fama internazionale. Parlandone ora mi vengono ancora i brividi”.

Dopo questa fama derivante dal film, hai delle aspettative dal mondo della fotografia e dello spettacolo in generale? “Dal mondo della fotografia o comunque dello spettacolo mi aspetto tutto e niente … ovvero prendo le cose giorno per giorno e se verrà qualcosa di più grande bene si vedrà giorno per giorno anche se non nascondo che posare mi piace tantissimo e quindi ben vengano nuove proposte… se una cosa deve succedere a volte succede…”

Elena Petroliti - Ph. Marco Wolf Trionfetti
Elena Petroliti – Ph. Marco Wolf Trionfetti

In conclusione della nostra intervista da quanto tempo che posi? “Come ho detto già prima non è da tantissimo, a memoria credo che siano due anni. Il posare è uno dei tanti sogni che avevo nel cassetto e che in parte ho realizzato”.

Gli altri quali sono se ce li vuoi dire…? “Il canto e il cinema”

Ultima domanda, quali sono i generi di fotografia che preferisci? “Glamour fashion e intimo mare”

Grazie Elena a nome mio e di Nonsolomodanews